Isola del Liri: un borgo conteso tra due cascate

Isola del Liri - Veduta aerea
Isola del Liri – Veduta aerea

Piccola e con poco più di 11.000 abitanti, Isola del Liri è una cittadina in provincia di Frosinone custode di un tesoro di estremo valore artistico e culturale.
La sua peculiarità è la presenza di due cascate che l’attraversano.

Isola del Liri: sulle orme latine e greche per cercare le sue origini

Molti ritengono che Liri, derivi dal latino “viridis”, ovvero verde. Sembra, invece, più acclarata l’ipotesi che l’Isola del Liri abbia origini greche. A sostegno di tale ipotesi l’etimologia del termine Liri, più vicino al termine Illiri. Nella mitologia greca, Illyrius era il figlio di Cadmo e Armonia e governò la regione d’Illiria divenendo l’antenato di tutte le popolazioni illiriche.

Rimanendo sempre nella mitologia greca, alcuni sostengono che il nome Liri derivi da Liripe, una delle Naiadi, le ninfe delle acque dolci. Della sua particolare bellezza si innamorò Cefiso, il dio dei fiumi. Avvinghiata con i suoi corsi d’acqua, dalla loro unione nacque Narciso.

Grande e Valcatoio: le due cascate dell’Isola del Liri

Isola del Liri - Cascata Grande
Isola del Liri – Cascata Grande

Le storie createsi attorno alla nascita di Isola del Liri la rendono, se possibile, ancora più affascinante.

A volte è bello pensare che la nascita di questi luoghi si avvenuta esattamente come raccontano miti e leggende che l’avvolgono.
Così, piace pensare che le due cascate che circondano il borgo, Grande e Valcatoio, siano i corsi d’acqua che Cefiso ha lasciato come sentinelle della bellissima Liride. Alte entrambe di 27 metri, la cascata Grande è dotata di particolare bellezza naturale data dalla suggestiva cornice offerta dal maestoso castello che sovrasta la città. La seconda, invece, sebbene sia meno imponente non lo è certamente per il suo fascino.